le immagini sono un mezzo di comunicazione visiva potente che aiuta a diffondere il brand aziendale,

Come scegliere l’immagine giusta per il tuo progetto?

Come scegliere l’immagine giusta per il tuo progetto?

Ogni progetto ha un suo messaggio da trasmettere e l’immagine deve essere la ciliegina sulla torta, capace di rafforzare la comunicazione e renderla più attraente. In questo articolo svelerò alcuni trucchi sia per principianti che non.

Se vi siete persi l’articolo precedente “comunicare per immagine: tiene alta l’attenzione sui vostri messaggi”, vi invito a leggerlo perché in questo articolo spiego il perché è importante usare le immagine nei nostri progetti e il loro potenziale.

Iniziamo subito con le parole di due grafici designer importanti Riccardo Falcinelli e Claude Marzottoche, che riferendosi all’importanza delle immagini, dicono: “La nostra libertà di espressione non può prescindere dall’uso «improprio» di immagini […], le immagini, come le parole, non contengono alcuna verità a priori se non quella che si rivela di volta in volta nella pratica, nell’uso concreto che ne viene fatto. La questione non è priva di rischi e responsabilità.

Lo scopo dell’immagine in un progetto non è quello di abbellire ma quello di rafforzare l’impatto comunicativo, emozionando chi la osserva.
Proprio così, soprattutto se siamo dei grafici designer, abbiamo riguardo all’immagine due serie responsabilità:

  • Scegliere l’immagine giusta;
  • Adattare l’immagine al messaggio del progetto affidatoci.

Nella scelta giusta di un’immagine, cosa è bene tenere in mente?

Sia se siete dei grafici designer o delle aziende, qui sotto troverete dei validi consigli.

 

Come scegliere l’immagine giusta per il nostro progetto

Quale sarà l’immagine che riesce ad aggiungere un valore comunicativo appropriato e più forte al progetto? Quale sarà la strategia di comunicazione visiva più corretta da eseguire?

Sia se state cercando un’immagine per inserirla in un blog, in un sito web, in un social o in prodotti di stampa come volantini o cartelloni pubblicitari si tratta sempre e comunque di un progetto grafico. Per questo nelle varie voci qui sotto elencate mio riferisco spesso al “progetto”.

Ecco i 4 consigli fondamentali per i principianti

  • Conoscere il messaggio che deve trasmettere

    Ogni progetto grafico ha un suo messaggio da trasmettere e dobbiamo conoscerlo bene. Tenete sempre in mente che le immagini sono un mezzo di comunicazione visiva potente che aiuta a diffondere il brand aziendale, quindi non possiamo andare a scegliere un’immagine che contraddica il brand aziendale, ma deve armonizzarsi con esso;

  • La destinazione del progetto

    Conoscere la destinazione del progetto, per esempio se sarà pubblicato in un social media o in un sito. Da questo possiamo capire che tipo di immagine cercare, se è più opportuna una fotografia oppure un infografiche, un testo-immagine o illustrazione. Inoltre questo ci farà comprendere la durata del progetto, per esempio se è un manifesto per una fiera allora potremmo, visto che avrà vita breve, decidere di seguire o applicare all’immagine una moda grafica del momento;

  • La coerenza

    Il progetto deve essere visto nella sua complessità, quindi se saranno presenti delle scritte, l’immagine deve essere sempre coerente con esse, con il font usato, con tutti gli elementi presenti. L’immagine che scegliamo deve riuscire a creare con il layout una connessione non lavorare da sé come se fosse un progetto a parte;

 

  • Chiediamoci quale sarà il pubblico di riferimento: età, estrazione sociale, genere. Potremmo da qui comprendere se scegliere foto più giocose o più serie e perché no anche lo stile da assegnargli nel momento dell’elaborazione fotografica.

Prima di continuare con questo articolo volevo ringraziarvi per l’attenzione e chiedervi gentilmente di lasciare un like qui sotto. Ve ne sarei grata perché per me sarebbe un gesto gratificante. Grazie!

 

I consigli per i più esperti:

Qui sotto elencherò alcune delle strategie di comunicazione visiva da poter eseguire per realizzare un progetto unico e d’impatto.

  • Deve trasmettere i punti di forza dell’azienda

Sei un grafico designer e stai progettando un sito web per un cliente? Oppure un cartellone pubblicitario? Chiediti subito quali sono i punti di forza dell’azienda, del servizio o del prodotto che vuole vendere. Se è un prodotto potremmo concentrarci sui suoi benefici, quindi per esempio scegliamo un immagine che possa far vedere al pubblico non tanto il prodotto in se stesso ma cosa riesce a fare. Prendere nota delle parole chiave legate all’azienda, ai suoi punti di forza, ai benefici del servizio o prodotto e al suo messaggio può esserci molto di aiuto.

 

  • Essere originali e anticonvenziali

Oggi siamo bombardati da immagini, le ritroviamo ovunque e quindi la gente ormai sta cominciando ad ignorarle, per questo oggi è importante stupire.
Stupire è spesso l’arma segreta per attirare l’attenzione ma attenti a non esagerare e non andare fuori tema. Un’immagine che è un po’ fuori dagli schemi è in grado di attirare l’attenzione di più rispetto a un’immagine classica e perché no, anche tecnicamente impeccabile.

  • Trasmettere messaggi positivi 

Vi siete mai chiesti perché spesso nel rappresentare uno studio medico, non vediamo mai persone malate ma persone sorridenti, serene?
Oggi siamo circondati da notizie negative e le persone hanno bisogno di essere rassicurate e di provare emozioni positive.
Quindi, va bene essere originali e anticonvenzionali ma non fatelo trasmettendo emozioni negative, tristi ma accompagnate sempre tale originalità con emozioni positive, come: allegria, spensieratezza, successo, sogno, sentimenti;

 

  • Oltre l’apparenza

Spesso è importante riuscire a guardare oltre l’apparenza dell’immagine. Mentre scorriamo tra le immagini cerchiamo di capire il potenziale della fotografia, quale elaborazione grafica potrebbe essere più idonea per trasformarla nella fotografia perfetta per il nostro progetto, donandole il giusto aspetto e significato.

  • Non essere scontato e pensare a nuovi punti di vista

Spesso scegliamo la soluzione più ovvia ma in alcuni casi può essere utile pensare a un progetto opposto rispetto a ciò che ci si aspetta. Questo ci permetterà di trovare delle soluzioni progettuali inaspettate.

  • Storytelling (l’immagine che racconta)

Gli uomini si tramandano i racconti, le memorie, le esperienze passate, chiedetevi se potete raccontare tramite questa foto immagine delle storie. Così saremo originali e simpatici.

  • Siate autentici

ci sono dei casi dove un’immagine realistica può rendere di più di una surreale o troppo ritoccata ed elaborata. Quindi, quando lavoriamo le fotografie cerchiamo di capire cosa il pubblico ha più bisogno.

  • Alternativi

Non pensiamo che quando parliamo di immagine ci riferiamo solo alla fotografia, quindi perché non valutare anche l’uso di illustrazioni, infografiche, testo-immagine o semplicemente un’impostazione grafica particolare e priva di immagini fotografiche.

 

Come ottengono i designer le risposte a questi importanti informazioni? Grazie a un brief accurato, clicca su “8 consigli pratici per un brief efficace” per saperne di più. 

 

Attenzione

State attenti a non usare immagini con il copyright. Vi sono siti che vi offrono delle immagini da scaricare dicendovi che sono senza copyright e gratis e invece non lo sono, inoltre, quando l’utente ignaro usa l’immagine, il titolare del sito chiede poi del denaro minacciandolo di denuncia.

Conclusione

Due grandi designer Riccardo Falcinelli e Claude Marzotto affermano che:
La condivisione degli immaginari in rete produce in tempo reale un nuovo tipo di foto-montaggio automatico e quantitativo. Le aggregazioni spontanee dei motori di ricerca rispecchiano la proliferazione di cliché visivi globali e a loro volta forniscono agli individui il materiale per successive elaborazioni”.

Non sottovalutiamo l’importanza dell’uso dell’immagine per promuovere la nostra azienda o il brand delle aziende che si affidano a noi grafici designer.

Non basta scegliere a caso una fotografia e il gioco è fatto, dobbiamo rispettare delle regole e seguire dei processi progettuali affinché la nostra scelta fotografia e di post-produzione sia quella più funzionale e idonea.

Queste sono solo alcune delle tecniche e consigli utili per la scelta della giusta fotografia o immagine. Spero che vi possano essere utile.

Ma ora voglio sapere la tua opinione! Conosci altri consigli fondamentali per scegliere l’immagine giusta?
Lascia pure un commento qui sotto.

Grazie per la vostra attenzione

Alla prossima,

Nicoletta da Click Grafica

 

About the author: nicoletta

Leave a Reply

Your email address will not be published.