Tre software per la grafica digitale importantissimi: Adobe Illustrator, Adobe Photoshop, Adobe Indesign.

Illustrator-Photoshop-InDesign: Qual è il software giusto per il mio progetto?

Illustrator-Photoshop-InDesign: Qual è il software giusto per il mio progetto?

Nell’articolo precedente: “Differenza tra grafica raster o bitmap e grafica vettoriale“, mi sono limitata a un confronto tra i due tipi di grafiche.

Perché l’ho fatto?

Perché conoscere le loro caratteristiche ci aiuterà a scegliere e usare il programma adatto per i nostri progetti.

A questo punto, di quali programmi parliamo?

Per la grafica raster sicuramente il programma più usato al mondo è Adobe Photoshop.

 

Cosa da poter fare con Adobe Photoshop?

Questo software ti consente di creare e ottimizzare fotografie, illustrazioni e grafica 3D, progettare siti web e app mobile. Elaborare video, animazioni, simula veri e propri dipinti e tante altre operazioni.

Praticamente, si può realizzare veramente di tutto.

Quindi, a questo punto, basta avere  Adobe Photoshop nel nostro computer per poter realizzare qualsiasi progetto?

Si e no!

Tranquillo/a ora spiego il motivo di questa risposta.

Hai  una fotografia? Vuoi svilupparla, modificarla, ritoccarla o manipolarla?

Adobe Photoshop è sicuramente il migliore.

Vuoi disegnare? Con Photoshop puoi farlo.

Pensa, da quest’anno adobe, con le sue novità, ci dà la possibilità di ottenere dei risultati veramente ottimali.

Vuoi creare loghi, volantini, espositori vari?

Tu come risponderesti a questa domanda?

Beh, il mio “si e no” è dovuto proprio a questo.

Molto probabilmente se sei solo un amante della grafica, risponderai sicuramente di sì.

E non si può dire che non è possibile, perché Photoshop ha a disposizione alcuni strumenti che ci permettono veramente di realizzare tutto quello che vogliamo, compreso loghi, volantini e così via, ma la domanda è: esistono software più adatti, creati proprio per questi progetti? Tu sei un amatoriale o usi questi software per lavoro?

Adobe ci ha fornito altri due software fantastici.

C’è da aggiungere, che Adobe non è l’unico ad aver creato software per la grafica, come Illustrator. Infatti un altro programma molto usato è CorelDraw.

Adobe Illustrator e CorelDraw

Sono due software concorrenti, ma entrambi i migliori per la progettazione di disegni vettoriali, ricchi di strumenti avanzati.

Io, per comodità, parlerò solo di Adobe Illustrator. Non me ne vogliate per questa decisione, ma negli ultimi tempi mi è capitato di usare di più Illustrator.

Avete notato in cosa sono entrambi forti questi software? Sulla progettazione di disegni vettoriali.

Ecco, il motivo per cui ho parlato nell’articolo precedente di grafica raster e grafica vettoriale.

Se non sapete la differenza di grafica raster e vettoriale, vi consiglio, prima di continuare di leggere questo articolo: “Differenza tra grafica raster o bitmap e grafica vettoriale”.

Perché la risposta alla domanda: “Quale software è adatto per i miei progetti?”, dipende principalmente da questo.

Per capirci meglio, mettiamo a confronto i due software:

Adobe Photoshop e Adobe Illustrator.

Le differenze principali sono:

Il software Adobe Photoshop

Adobe Photoshop si basa su una griglia composta da punti detti pixel, che formano l’immagine. Quindi è composta da una grafica raster.

L’immagine raster possiamo ingrandirla o diminuirla a nostro piacimento. Nel farlo però abbiamo delle limitazioni, perché non possiamo ingrandirla all’infinito, perché altrimenti otterremo un risultato pessimo,  vedremo la nostra immagine sgranata.

Certo, migliore sarà la qualità dell’immagine e più possiamo ingrandirla.

Sicuramente!

Infatti per questo invito chiunque abbia una reflex di non scattare in jpg ma in Raw, perché il Raw conserva tutte le informazioni e quindi ci permette di avere un’immagine il più possibile di alta risoluzione.

Il software Adobe Illustrator

Ora vediamo di conoscere Adobe Illustrator.

Adobe Illustrator non si basa su una grafica composta da punti, ma da forme geometriche, come linee, curve, aree. Quindi è composto da una grafica vettoriale.

Per questo, ci permette di avere un’immagine più elevate, la quale possiamo ingrandirla tutte le volte che vogliamo e in qualsiasi dimensione vogliamo, senza perdere di qualità.

Faccio una premessa:

Non parliamo d’immagini importati in questo software, come scatti fotografici, in quanto la fotografia si basa su una composizione di pixel, che uniti formato l’immagine. In questo caso parliamo di un’immagine vettoriale.

 

Un’altra differenza sta nel profilo colore.

Il software Adobe Photoshop

Adobe Photoshop gestisce un metodo colore RGB, quindi un metodo additivo, che si basa sulle luci, le crea.

Il profilo RGB lo ritroviamo su tutte le immagini web, sulle tv, sui nostri tablet, ma non sulle stampanti, o meglio non su stampe dove necessita una grafica vettoriale, come, per esempio, tutti quei progetti connessi al branding e altri file di stampa particolari.

Ora potete obiettare dicendo che Photoshop ci permette di modificare il profilo colore è scegliere CMYK, ma tenete conto che, non è comunque possibile, trasformare un’immagine raster in vettoriale.

Il software Adobe Illustrator

Adobe Illustrator, invece, gestisce un profilo colore CMYK. Tale metodo colore è lo stesso che viene usato dalle stampanti, sia dalle nostre stampanti che abbiamo a casa, sia dalle stampanti di tipografie o laboratori.

Inoltre, a differenza di Adobe Photoshop, questi software ti permettono di convertire i file in formati raster, come jpg, png, gif.

 

Quindi, se ci viene commissionato un progetto di un logo, o delle etichette e tanto altro, quale software scegliereste?

Io sceglierei il software Adobe Illustrator, perché so che un logo potrebbe essere stampato su un biglietto da visita, o nel web e fino ad esso, posso star tranquilla anche se l’ho creato tramite Photoshop, ma se poi questo logo viene stampato su un cartellone pubblicitario, allora si che mi preoccuperei del risultato. Con Illustrator, invece, sono tranquilla perché il risultato sarà sempre ottimale

Nel caso in cui devo realizzare una copertina Facebook o un post, o delle grafiche per web o soprattutto per un fotoritocco perfetto e così via, non avrei nessun dubbio,  Adobe Photoshop è il migliore.

E se ci viene commissionato un lavoro di impaginazione? Come un libro, una rivista, un eBook e così via? Sicuramente il software più adatto è Adobe Indesign.

Insomma, Adobe ha pensato proprio a tutto, per ogni tipo di progetto ha creato per noi dei programmi favolosi.

CONCLUSIONE

Se sei un appassionato, Adobe Photoshop fa per te, perché è il software che ti permette veramente di fare di tutto, ma se sei un professionista è importante non sottovalutare le differenze di tali programmi, ma dobbiamo essere sempre in grado di  riconoscere quale software usare in base al progetto da realizzare.

Se questo articolo vi è piaciuto, cliccate su “mi piace”. Grazie a chiunque lo farà. 

Se volete esprimere un vostro pensiero, mi farebbe piacere. Il bello della vita è anche la possibilità di imparare e crescere con critiche costruttive dagli altri e non solo da se stessi.?

Dopo questa vena poetica ?

Alla prossima

Nicoletta da Click Grafica

 

About the author: nicoletta

Leave a Reply

Your email address will not be published.