Recuperare le zone sovraesposte in una foto, è possibile?

Recuperare le zone sovraesposte in una foto, è possibile?

Avete scattato una fotografia e vi siete accorti che ha una presenza di bianco o di nero eccessivo (chiamato anche zone sovraesposte)? Non disperate, è possibile recuperarla.

Come?

Dovete sapere che le fotocamere digitali, a differenza di quelle a pellicola, sono più sensibili alle informazioni delle alte luci, quindi alcune volte appaiono come se fossero bruciate, cioè 100% bianche senza la presenza di dettaglio, invece non è così, il dettaglio esiste ma è nascosto, bisogna solo recuperarlo.

Quindi, mettetevi davanti al computer, aprite photoshop e vediamo chi può venirci in aiuto.

Se volete ottenere un buon risultato in breve tempo e nel modo più facile, allora aprite Adobe Camera raw.

Non sapete cosa è Adobe Camera Raw? Oppure vi domande perché non modificare le foto direttamente in Adobe Photoshop?

In questo articolo rispondo proprio a queste domande: Inizia la grande sfida: 
Adobe Photoshop contro Adobe Camera Raw. Per voi chi vince?

Non fa miracoli

Prima di iniziare, vorrei fare due piccole premesse sul recupero delle zone sovraesposte:

• Adobe Camera Raw non fa miracoli, questo metodo funziona solo su scatti tecnicamente corretti e con sovraesposizione non grave. Adobe Camera Raw ci dà solo la possibilità di modificare leggermente l’esposizione come se fossimo ancora lì con la fotocamera in mano pronti a scattare.

• Per aver un’ottima fotografia e poterla sviluppare nel miglior modo possibile, si consiglia scattare in Raw, perché sono gli unici file definiti “negativi” o “grezzi” che conservano tutte le informazioni dell’immagine acquisite durante lo scatto e non vengono sviluppate dalla fotocamera stessa.

Invece, se avete scattato in jpeg o avete un file in tiff e non sapete come aprirlo in Adobe Camera Raw, allora potete trovare le istruzioni in questo articolo: “Come aprire file jpg o tiff in camera raw“.

Detto ciò, ritorniamo a rispondere alla domanda di questo articolo.

Come recuperare le zone sovraesposte o bruciate in una fotografia.

Vediamo qual è il procedimento:

Apriamo il nostro file raw/jpeg/tiff in Camera raw.
zone sovraesposte con una presenza di bianchi eccessiva, detto anche bianchi bruciati. Recuperare tramite camera raw le parti senza colore

Come potete notare, l’abito della sposa essendo bianco ha perso facilmente i dettagli del vestito, infatti, soprattutto in alcuni punti, i bianchi sembrano bruciati.
Qui ho evidenziato con dei cerchi e frecce i punti che maggiormente sembrano bruciati:

zone-sovraesposte-bianchi-bruciati

UN PICCOLO TRUCCO:

Per vedere nel dettaglio quali sono tutte le parti bruciate basta cliccare sul cursore in alto a destra “highlight clipping warning (0)” [o “avvertenza per luci in eccesso (0)”] nell’istogramma. Ecco che tali zone ora appariranno colorate di rosso.

luci in eccesso, parametri di camera rawzone sovraesposte con una presenza di bianchi eccessiva, detto anche bianchi bruciati. Recuperare tramite camera raw le parti senza colore

Arrivati a questo punto, recuperiamo i bianchi con due piccoli gesti:
Andiamo nel cursore del ”Highlights” (Luci) e spostiamo il cursore da destra verso sinistra. Possiamo notare che più lo sposteremo e più le parti rosse diminuiscono, perché? Stiamo recuperando quei dettagli che non riuscivamo a vedere.

ATTENZIONE:

Non esageriamo nel recupero dei dettagli, perché tali modifiche potrebbero scurire troppo l’immagine e renderla senza profondità, senza contrasto, perdendo così la bellezza della foto.

Nel caso in cui abbiamo bisogno di far uscire di più i dettagli nascosti di una foto, per esempio di un abito da sposa come questo, o di un cielo troppo bianco, come possiamo fare?

Visto che spostando troppo il cursore delle luci, la foto potrebbe risentirne e diventare troppo scura, potremmo per equilibrare aumentare la “luminosità”
Oppure, potremmo scorrere da destra a sinistra il cursore di “whites” (bianchi).

Se invece avete una sovraesposizione di neri, cosa potete fare?

Sempre tramite Adobe Camera Raw cerchiamo con molta moderazione di abbassare la presenza dei neri, come?

Non abbassiamo i “neri” o il “contrasto”, ma andiamo a lavorare sulle “ombre”, schiariamole, portando il cursore verso destra. Solo se è necessario andiamo a lavorare i neri schiarendoli un po’.
Sempre per aiutarvi, potete cliccare sul cursore in alto a destra “highlight clipping warning (0)” [o “avvertenza per luci in eccesso (0)”] nell’istogramma.

Un piccolo trucchetto:

Può succedere che schiarendo entrambe la foto perde di contrasto, di profondità, così spesso risolvo schiarendo, quando è possibile, maggiormente le “ombre” ma aumentando i “neri”.
Può sembrare una contraddizione, lo so, ma provatelo e vedrete che vi aiuterà ad evitare che fuoriesca il rumore nella foto.
Cos’è il rumore? La prossima settimana pubblicherò un articolo che parlerà proprio di questo argomento.

ATTENZIONE:

Anche qui agite con moderazione, perché potremmo ottenere un effetto sgradevole.
Soprattutto se siete alle prime armi, vi consiglio di iniziare ad imparare a usare il cursore delle “luci” con il giusto equilibrio. In seguito, quando riuscite ad acquisire la giusta dimestichezza e il vostro occhio si abitua a trovare il giusto equilibrio tra qualità e luce alta, allora siete pronti a fare il secondo passo.

Se vi accorgete che la vostra fotografia ha una presenza eccessiva di rumore cosa fare? Cliccate qui.

CONCLUSIONI:

Come hai potuto notare, non è difficile recuperare quelle foto, che fino ad ora abbiamo messo da parte.
Quindi, adesso mettiti a lavoro, apri le immagini, qualsiasi formato esse siano, e comincia a muovere il cursore delle “luci”, metti alla prova il tuo occhio, impara a riconoscere le parti che sembrano bruciate e poi a riconoscere quanto è corretto recuperare i dettagli nascosti.

Non dimenticare che Adobe Camera Raw ha creato per noi uno strumento che ci può aiutare, l’ “avvertenza per luci in eccesso (0)”. Usala!

Se conoscete altri metodi o avete altri suggerimenti e vi va di condividerli, io sono qui che vi aspetto ;).

Alla prossima

Se volete, potete seguirmi sulla mia pagina Facebook “Click Grafica” o sul mio sito www.clcikgrafica.it

Nicoletta da Click Grafica

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI O METTI UN “MI PIACE” A QUESTO ARTICOLO SE LO HAI TROVATO INTERESSANTE!

#sovraesposizione, #bruciati, #bianchi, #neri, #fotografia, #grafico, #Adobe, #photoshop, #cameraraw,#soluzione, #recupero

About the author: nicoletta

Leave a Reply

Your email address will not be published.